Enoturismo

Fontezoppa

Fontezoppa e la Ribona: una storia di mare e di radici

Un rosato avvolgente in una sera d’estate, un viaggio immaginario passando da un catamarano ad una vela storica, dalla Basilicata alle Marche, via Verona per il Vinitaly.  L’incontro con la cantina Fontezoppa è stato nel segno del mare, evocato dai suoi simboli e i suoi sentori, dai luoghi alle etichette, fino al calice.  A fare da trait d’union, appunto, un rosato dall’eco francese: ‘A Pois’, che da quella serata a Maratea ho incontrato nuovamente nei viali della fiera, e che mi ha ‘obbligata’ ad una  piacevole ed imprevista fermata. Grazie a quel calice infatti ho scoperto una cantina impegnata nella valorizzazione degli autoctoni, come la Ribona delle Marche (nota anche come Maceratino), che ha catturato

Leggi Tutto »
Cantina Mazzarosa

Cantina Mazzarosa: la storia e le storie, dall’unità di Italia ad oggi

Il mare è proprio lì attaccato. Se ne sente il profumo. Se ne sentirebbe anche il rumore se una parte dei cento metri di distanza non fosse occupata dalla strada statale Adriatica. Indicazioni, poche. Ci si accorge della cantina Mazzarosa se ci si passa arrivando da Giulianova per entrare in Roseto degli Abruzzi. La si nota con la coda dell’occhio, perché l’insegna riporta indietro nel tempo, così come il casolare che ne costituisce il cuore pulsante. Se si ha la fortuna di trovare il personale non eccessivamente indaffarato, si scopre che di storia da queste parti ce n’è parecchia.  Tutto comincia alle fine del XIX secolo per opera del senatore Giuseppe Devincenzi. Nato a Notaresco, in provincia di Teramo, nel 1814, venne eletto nel 1861 nel neonato

Leggi Tutto »
Feudi Spada

Feudi Spada: tra arte e territorio. Oltre il biologico

Ho avuto il piacere d’incrociare inconsapevolmente il cammino di Feudi Spada sull’isola di Ischia in un tardo pomeriggio di ottobre del 2021, quando le temperature ti permettono ancora d’apprezzare le terre del sud e si hanno le energie per andare in avanscoperta su territori tortuosi.  Quel giorno il mio obiettivo era quello di visitare l’azienda di Crateca, cantina che aveva attirato la mia attenzione essendo adagiata su un vecchio cratere oramai inattivo, idea affascinante e ottimo trait-d’union tra le mie passioni. La bellezza del mondo del vino è quella infatti di poter mettere insieme diversi interessi e la geologia per me è senza dubbio uno di questi. Sui risultati della visita in azienda, tra l’inatteso

Leggi Tutto »
Colle Santa Mustiola

Colle Santa Mustiola: vino & archeologia

Magia, alchimia storia e passione. Ci sono luoghi capaci di trasportarti indietro nel tempo, ma allo stesso tempo di darti tutto il senso della modernità: ecco in sintesi Colle Santa Mustiola. Questa azienda, situata nei pressi di Chiusi e con l’Umbria alle spalle, è stata una delle prime che ho visitato quando mi sono trasferita in Umbria. Il particolare? Esser stata completamente realizzata all’interno di una tomba Etrusca. Mi sono trovata di fronte ad una storia che è entrata nella Storia, pezzi di un puzzle che hanno costruito oggi una realtà unica nel suo genere, ma allo stesso tempo familiare ed accogliente. Un’azienda a suo modo piccola, artigianale, ma molto attenta al rispetto di quello

Leggi Tutto »
I vigneti di crateca

Crateca: tufo, terrazze e mare

Crateca sembra un gioco di parole, invece è la perfetta sintesi di un progetto di recupero nato sull’isola di Ischia, nel comune di Lacco Ameno intorno al 2010.  Crateca si trova infatti a ridosso di un vecchio cratere non più attivo, ma il fascino di vigneti che nascono e crescono su terreni che da soli evocano una speciale forza creatrice, è stata la molla che mi ha fatto percorrere vie ripide e non sempre semplici per chi non vive non in zona.  È chiaro che i terreni vulcanici sono l’anima e l’essenza stessa del fascino di Napoli e del suo golfo, ma il nome stesso me lo ha fatto mettere in cima alla lista delle

Leggi Tutto »